domenica 10 agosto 2008

TOFU



INGREDIENTI


500 g di soia gialla
5 litri d'acqua inclusa quella dell'ammollo
7,5 g nigari ovvero cloruro di magnesio(caglio vegan)-può essere sostituito con succo di tre limoni


Ammollare la soia per un tempo che varia dalle 8 alle 12 ore in 1 litro di acqua.
Trascorso il tempo di ammollo i fagioli di soia appariranno più grandi e allungati.
Mettere sul fuoco una grande pentola con 4 litri di acqua.
Quando sarà calda aggiungerne qualche mestolo alla soia e con un frullatore ad immersione ridurre i fagioli in purea.
Unire il "purè" all'acqua già sul fuoco e portare ad ebollizione.
N.B. prestare attenzione alla pentola perchè la schiuma formata tenderà a straripare.
Lasciar quindi sobbollire per 10 minuti dopodichè spegnere il fuoco.
Su una grande pentola pulita appoggiare uno scolapasta rivestito da un canovaccio in cotone e con un mestolo cominciare a filtrare il contenuto.
Il latte colerà nella pentola e nel canovaccio resterà l'Okara (fibre e proteine-ottimo come cibo per gli animali o come concime per le piante).
Con l'aiuto di guanti di gomma chiudere i lembi del canovaccio e strizzare bene per far uscire il latte rimanente.
Mettere la pentola col latte sul fuoco e portare a ebollizione, far sobbollire 10 minuti e spegnere il fuoco.
Lasciar riposare 5 minuti.
Sciogliere il nigari in un pò d'acqua calda e versarlo in tre volte nel latte, mescolando mentre si versa e lasciando poi riposare per 10 secondi.
Nel caso si utilizzi il limone (come faccio io)spremerlo,filtrarlo e versarlo sempre in tre volte con lo stesso procedimento utilizzato per il nigari.
Il latte apparirà sempre più trasparente e comparirà il tofu.
Rivestire uno scolapasta con un canovaccio pulito,con l'aiuto di un mestolo forato separare il tofu dal siero e portarlo nel canovaccio.
Chiudere i lembi della tela su se stessi,appoggiarci sopra un piatto e un peso(ex: una pietra o un vaso pieno d'acqua) in modo che il siero rimanente possa uscire.
Lasciarlo riposare per 40 minuti dopodichè toglierlo dalla forma e conservarlo in frigo in una ciotola piena d'acqua per un massimo di 10 giorni.


10 commenti:

La Cuoca ha detto...

Il tuo blog è molto interessante, proverò qualche ricetta. Io ho appena fatto un blog di ricette di cucina,.
Ciao

Marilena ha detto...

Ciao bella Erika, ma quanto sei brava??? Taaanto!!! Spero tanto che mia figlia (che ieri ha compiuto 16 anni), diventi brava come te in cucina.
Complimenti e un bacione :-)

manu ha detto...

ciao volevo farti un saluto
baciotti

La cuisinière parisienne ha detto...

Ciao LA CUOCA sono contenta che ti piaccia il mio blog!!!
Sono passata per il tuo e ci sono un sacco di ricettine interessanti...le proverò e le posterò!!!
Grazie per essere passata,un abbraccio

La cuisinière parisienne ha detto...

Ciao Marilena...grazie,grazie,grazie per i complimenti!!!Sono commossa!!!
Bhe,con un insegnante di cucina come te tua figlia non può diventare altro che bravissima.
Falle gli auguri da parte mia!!!
Un bacione e un abbraccio

La cuisinière parisienne ha detto...

Ciao Manu...grazie per il salutino

Mirtilla ha detto...

bravissima!!
mica facile prepararlo con un risultato ottimo tra l'altro ;)

La cuisinière parisienne ha detto...

Grazie Mirtilla!!!
Non è difficilissimo da fare,l'unica scocciatura e stare attenta a che non strabordi la schiuma...ma ne vale la pena!!!
I prossimi giorni proverò a fare in casa un formaggio indiano!!!
Un bacio

Tatiana ha detto...

Eccomi qua... :))) ricetta interessantissima copiata... spero di prepararla quanto prima... ti farò sapere ;) buon week

La cuisinière parisienne ha detto...

Aspetto notizie su come ti è venuto!!!